fabbrica in Turchia

Cliente: Azienda di grandi dimensioni

Industria: Plastica

Luogo: Turchia

Volume di produzione: 400-500 tonnellate (al giorno)

Modello: LaborSave VHC

Anno: 2007

La sfida: Fermare la contaminazione delle materie prime causata dall’uomo.

 

Alcuni dati: Le materie prime utilizzate da una grande azienda turca venivano contaminate da mozziconi di sigaretta, nonostante il divieto di fumo vigente all’interno della fabbrica. Allo scopo di sbarazzarsi delle prove dell’infrazione, i lavoratori buttavano i mozziconi di sigaretta dentro i sacchi contenenti le materie prime, causando perdite significative.

La soluzione: I direttori di produzione turchi sono entrati in contatto con LaborSave in occasione di una conferenza in Europa (K-Show). Dopo aver incontrato i manager e gli ingegneri di LaborSave per discutere il problema, si sono dimostrati convinti di aver trovato la soluzione.

Lo staff tecnico di LaborSave si è presentato poco dopo sul sito dell’azienda per supervisionare l’installazione dell’impianto LaborSave e per formare i lavoratori.

Nonostante l’azienda turca non sia stata in grado di impedire a tutti i suoi dipendenti di fumare all’interno della fabbrica, è stata eliminata la preoccupazione riguardo alla contaminazione delle materie prime, dal momento che l’impianto LaborSave svuota i sacchi nei silos senza alcun intervento umano. Le perdite sono state ridotte a quasi zero!

Fino ad oggi: Il cliente è molto soddisfatto di questi risultati, continua a mantenere i contatti con la LaborSave ed è contento di rispondere alle domande e di descrivere i vantaggi dell’impianto anche a potenziali clienti.